Filarmonica Capezzano Monte

Comune di Pietrasanta (LU)   Meteo
  GuestBook Video messaggio
 
   
 
La Società Filarmonica è nata e svolge la sua attività nel paese di Capezzano Monte.
 
 

Chatta con noi! Se vuoi
inserire il tuo nome digita
/n tuonome poi invio

 


wmode=transparent

Visto dalla pianura, Capezzano appare incastonato nel monte morbido di vegetazione tra il verde argenteo degli oliveti che gli stanno in basso e quello più carico delle selve che lo sovrastano.
Riparato dai venti di tramontana, è aperto verso il mare. All'orizzonte si stagliano le prime isole dell'Arcipelago Toscano e il promontorio di La Spezia: una vera e propria terrazza solatia e aperta su un panorama vasto e luminoso. Paese raccolto in se stesso, in una discrezione che connota il carattere laborioso, riservato e, tuttavia, ospitalissimo e gentile dei suoi abitanti.Chi degli antenati scelse questo luogo per insediarvisi, ebbe occhio buono.
Del nome del paese si trova notizia in un documento dell'Archivio Arcivescovile di Lucca dell'808. Vi si dice che il vescovo lucchese affittava ad un certo Ermifridulo una masseria posta in Capetiano. Un successivo documento del 954 mentova lo stesso nome del luogo per una permuta di beni con la Pieve dei Santi Giovanni e Felicita. Già nel Medioevo il paese raggiunse una certa consistenza.
Nel XIII secolo ebbe un suo fortilizio sul colle a mezzogiorno dell'abitato per difendersi dalle incursioni provenienti dalla pianura. Per questa fortezza quel colle si chiama anche oggi Castiglione.
Quando nell'ordinamento amministrativo del Capitanato mediceo ad ogni raggruppamento di popolo assai importante fu attribuita una propria autonomia, in un ambito subordinato alla circoscrizione che aveva sede in Pietrasanta, Capezzano ebbe quella prerogativa. Fu, perciò, uno dei "comunelli" del Capitanato: tale era la qualifica di quei piccoli enti paesani, che durarono fino alle riforme lorenesi della seconda metà del Settecento, quando furono incorporati negli enti più vasti delle "comunità", analoghi agli odierni comuni.
La chiesa del paese, dedicata a San Rocco, fu fondata nel XVI secolo ed ampliata nel 1829. La comunità ecclesiale, dipendente in origine dalla Pieve dei Santi Giovanni e Felicita, fu elevata a parrocchia nel 1792. Nella sua sede si conservano un frammento di statua romana ed un capitello di stile corinzio, venuti alla luce nei pressi della Pieve dei Santi Giovanni e Felicita, in un'area che, per i diversi reperti archeologici rinvenutivi in tempi anche non lontani, è riconosciuta di insediamento d'epoca dell'antica Roma, diverse icone sacre ed opere marmoree in parte di artisti indigeni. L'archivio parrocchiale vanta la conservazione di un artistico atlante in tre volumi «Totius Orbis Terrarum», edito ad Amsterdam nel 1638.
Con radici così profonde il popolo di Capezzano ha coltivato un senso di consociazione non comune, che, alimentato da spirito religioso, con un costume semplice, operoso e sobrio, si è sempre, rivolto a beneficio della società paesana. Dove c'è armonia del Creato, come quella che a Capezzano si gode fra terra cielo e mare, nel ritmo mite delle stagioni, l'armonia regola anche l'animo umano.
E' frutto di armonia spirituale lo stringersi gli unì agli altri, per porgersi una mano nei momenti del bisogno; lo è altrettanto l'associare la propria individualità in attività collettive, dove ciascuno porti il proprio contributo per il buon esito di operazioni sociali e culturali.
Quella della gente di Capezzano è una vita corale. La coralità può essere assunta a suo simbolo, e si è concretizzata nel tempo in tre associazioni: la Confraternita di Misericordia, l'ultra centenaria Società Filarmonica e quella del Coro Versilia, due gruppi musicali che, ovunque, fanno ammirare lo spirito di questo paese.

Prof. Danilo Orlandi.


 
Guarda il filmato su Capezzano Monte

 

Perché venire a Capezzano e come raggiungerlo.

Le frazioni di Capriglia e Capezzano Monte sono poste sull'alto della collina che sovrasta Pietrasanta; si possono facilmente raggiungere in automobile o col servizio locale di bus (Clap). Da Pietrasanta (uscita “Versilia” dall’autostrada A12) partono due strade che raggiungono i borghi collinari, una strada (via Capriglia, dal versante nord...) che sale con ampi tornanti a Capriglia e prosegue poi per raggiungere Capezzano Monte ed un’altra più breve (Via Capezzano, dal versante sud…) che raggiunge il paese di Capezzano in modo più rapido ma anche più difficoltoso per le molte curve e che prosegue poi per ridiscendere a Pietrasanta attraversando Capriglia, paese da cui si gode un esteso panorama che va dalle isole dell'Arcipelago toscano alla Riviera Ligure.  A Capezzano si può visitare la chiesa di S.Rocco, mantenuta con cura dal Parroco Don Giovanni ed in estate il teatro all’aperto “la Cava”, spazio naturale dove vengono svolti i concerti della Filarmonica e del Coro. Il paese si trova in posizione pittoresca tra oliveti e castagni ed è rinomato per la sua produzione di olio. Da qui si possono raggiungere a piedi, seguendo i percorsi segnalati, molte località dell’Alta Versilia, tra le quali S.Anna di Stazzema (località tristemente famosa per l’eccidio compiuto dai Nazi-Fascisti durante la Seconda Guerra Mondiale) e Farnocchia.
A Capezzano sono presenti ben cinque Associazioni: la Filarmonica Capezzano Monte, il Coro Versilia, la Misericordia, la Contrada della Collina  ed il Comitato paesano. In pratica ogni persona del luogo (si contano circa 400 persone) è impegnata in una attività socialmente utile e questo rende Capezzano Monte uno dei paesi più attivi, dal punto di vista delle attività sociali e culturali, del Comune di Pietrasanta.
Io, fossi in voi,  un salto ce lo farei…

 

Google Maps ~ Metti il mouse sulla mappa per scorrerla